forum  

progetti e materiali in stock per

cantieri, artigiani, autocostruttori

 

 

 

  

catalogo

progetti e materiali

per costruire la barca

   

  

 

 

     

  

   

  

 

 

 

 

 

    

 

 

  

     

 

 

 

 

 

GUIDA PRATICA ALL' UTILIZZO DI SP 106

 

 

3 - SP 106 utilizzato come adesivo

 

  

Con l'aggiunta di cariche inerti SP 106 può essere usato come eccellente adesivo per il legno, la fibra di vetro e il metallo. Per preparare un adesivo con SP 106, basta aggiungere semplicemente microfibre alla miscela resina/indurente seguendo le proporzioni riportate nello schema n° 1.

 

 

Le microfìbre SP sono fibre di cellulosa vegetale che consentono di creare forti adesivi strutturali. Quando le microfibre vengono aggiunte alla miscela di resina/indurente, assorbono un 'abbondante quantità di prodotto (SP 106) questo fa si che l'adesivo aumenti il suo volume e la sua concentrazione.

 

 

Con l'aggiunta di microfibre, SP 106 può essere usato come adesivo riempitivo di unione tra due strutture con superfici mal collimanti. In alcuni casi, però, in relazione alla larghezza e alla posizione del giunto (applicazioni verticali), l'adesivo non ancora catalizzato può colare; è possibile risolvere questo problema aggiungendo, alla miscela di SP 106 e microfibre, della silice colloidale.

 

 

La silice colloidale SP è una polvere (silicio ventilato) che può essere aggiunta agli adesivi o agli stucchi per evitare la possibilità di colature del prodotto durante particolari applicazioni; infatti, la silice colloidale è in grado di rendere tixotropici resine, adesivi e stucchi, e di migliorarne alcune proprietà di lavorazione. Nei casi in cui è essenziale carteggiare, occorre moderare il quantitativo di silice colloidale, poiché questa carica inerte rende I'epossidico particolarmente duro.

 

 

Come creare bordature angolari con SP 106

 

 

SP 106 è ideale per incollare due strutture che devono essere unite ad angolo retto fra di loro quali: una paratia con lo scafo, uno scaffale su una paratia o sullo scafo. Il metodo tradizionale, per compiere queste particolari applicazioni, necessitava di essere supportato da ingombranti telai o da strutture di sostegno. Utilizzando il sistema epossidico SP 106 è possibile eliminare tutte queste complicate intelaiature; infatti, mescolando la miscela di resina/indurente nelle giuste proporzioni con le cariche inerti, si creerà una miscela adesiva che, applicata lungo tutta la superficie di contatto in forma semicircolare, farà, una volta terminata la catalisi, da supporto alla struttura stessa.

Fig. 2 - Imbarcazione in legno costruita con il metodo delle bordature angolari

 

 

Come preparare l'adesivo per le bordature angolari

Per ottenere bordature più resistenti occorre aggiungere a SP 106 sia microfibre (che assorbono un'abbondante quantitativo di resina) che silice colloidale. Dove non è necessaria un'alta resistenza si consiglia di aggiungere a SP 106 microsfere fenoliche e silice colloidale.

 

 

Le microsfere fenoliche sono microsfere cave di resina fenolica a bassa densità; hanno la caratteristica, una volta aggiunte al sistema epossidico SP 106, di aumentarne il volume diminuendone il peso in modo da formare un adesivo leggero e facile da carteggiare. Il colore marrone-rossastro tipico di questa carica inerte la rende esteticamente ideale per incollare legni scuri.

 

 

 

Schema n° 1 - Come creare adesivi con SP 106 e cariche inerti

Sistema epossidico SP 106

Microfìbre

Microsfere fenoliche

Silice Colloidale

1 parte in volume di 

resina + indurente  pre-miscelati

1 parte in volume

 

1/2 parte in volume

1 parte in volume di 

resina + indurente pre-miscelati

 

2 parti e 1/2 in volume

3/4 di parte in volume

(esempio: resina e indurente pre-miscelati = 500 ml; per creare un adesivo strutturale sarà necessario aggiungere 500 ml di microfìbre vegetali e 250 ml di silice colloidale; oppure sarà necessario aggiungere ai 500 ml di resina e indurente pre-miscelati 1500 ml di microsfere fenoliche e 375 mi di silice colloidale).

Nota: la silice colloidale deve essere sempre aggiunta per ultima.

 

 

Le strutture da incollare devono essere posizionate e mantenute tali sia durante la fase di applicazione dell'adesivo sia durante il periodo di catalisi della bordatura. Se il lavoro di bordatura è di piccole dimensioni, può essere compiuto per mezzo di uno stecchino di miscelazione. Per bordature più grandi si consiglia di utilizzare una spatola o una mestola di legno con una curvatura adatta alla nostra applicazione.

 

Fig. 3 - Esempio di bordatura angolare

 

 

 

 

 

Home    catalogo    sommario barche    cantieri    costruzioni    chi siamo     forum     normativa  faq   mappa    contatti