<--- Mostra la lista dei messaggi Rispondi versione stampabile

Titolo: Autocostruttore o cantiere
Messaggio inviato il: 11/04/04 15:26
Autore: Mario
Totale risposte: 1
Messaggi:
Sono intenzionato a costruire una barca superiore ai dieci metri e andarci in giro senza limiti.
Se però, per qualsiasi motivo, dovessi venderla, a che vincoli sono soggetto se la costrusco come autocostruttore?
Per garantirmi la possibilità di venderla senza particolari problemi devo per forza assumere la qualifica di Cantiere?Con tutto quello che comporta questa scelta.

Mario

Risposte:
12/04/04 00:41  - Leo

C'è solo una cosa certa:

La normativa dice che se la autocostruisci non puoi venderla per almeno 5 anni.
Non esiste questo limite per la barca con "marcatura CE".

Si è discusso spesso in questo forum se è possibile ottenere la marcatura CE da parte di un autocostruttore privato, adeguandosi alle norme ISO di riferimento e richiedendone la certificazione. Ancora non è chiaro se è possibile farlo.

E' evidente nella legge lo spirito che tende a tutelare il "consumatore", fornendogli le garanzie di qualità di un "prodotto" certificato. Sembrerebbe quindi implicito che la marcatura CE sia destinata solo alle barche prodotte in cantiere.

La legge non impone la marcatura CE all'autocostruzione ma nemmeno la nega, almeno io non l'ho letto. Dice semplicemente, citando i vari obblighi, che deve essere nominato un "responsabile di produzione", che normalmente corrisponde al responsabile del cantiere. Se questo responsabile possa essere lo stesso autocostruttore, ancora non è chiaro.

Ti consiglierei di sentire il parere di un ente certificatore, o "organismo notificato".
Trovi la lista nella pagina della normativa:
http://www.nautikit.com/norme.htm

Ciao
Leo



<--- Mostra la lista dei messaggi
Comment Board developed by yMonda Limited.