Nautikit - Il catalogo nautico per la costruzione, l'allestimento e la manutenzione delle barche

  

   Home   Costruzione    Approfondimenti   chi siamo    forum  newsletter   mappa  normativa

 Entra nel Forum di

 

 

 

 

 

 

Le barche 

in sandwich

di Dudley Dix

 

 

 

 

Il Foam

Le resine 

I rinforzi 

 

 

 

 

 

 

IL SANDWICH

4 - PREPARAZIONE INTERNO

 

 

Si costruiscono le culle di supporto per il guscio da girare. Possono essere realizzate con degli scarti di legname sagomati sul contorno delle sezioni dello scafo. Delle strisce di tappeto ( o moquette pesante) vengono poggiate sul guscio sopra della carta cerata o dei fogli di plastica e ricoperte di resina con uno strato di mat. Quindi vengono incollate alle culle, sempre con resina e mat. Si può scegliere se staccare lo stampo dal guscio o girarlo insieme ad esso. Allo stesso modo le culle possono essere separate prima per ricevere il guscio una volta girato oppure essere lasciate sul guscio per la rotazione.

 

 

Girando il guscio insieme allo stampo saremo sicuri non subirà torsioni. Quindi, se si deciderà di girare il guscio senza lo stampo dovremo fare molta attenzione affinché il guscio non fletta o non cambi forma.

E' particolarmente critica la zona dell'insellatura, che dovrebbe essere rinforzata con bagli temporanei.

Una volta girato il guscio dovremo allinearlo e metterlo a livello.

 

 

Prima di rimuovere lo stampo dal guscio, assicurarsi che tutti i segni di riferimento per paratie, elementi longitudinali e quant'altro siano marcati, per quanto possibile, sulla superficie. Con lo stampo ancora in posizione nel guscio dritto, il tracciamento risulta più facile. Naturalmente su barche più grandi di dovrà rimuovere lo stampo con l'ausilio meccanico, oppure smantellando pezzo per pezzo. I bagli provvisori dovranno essere tenuti in posizione 

 

 

Girato lo scafo e rimosso lo stampo, possiamo preparare la superficie per la laminazione interna. I bordi del foam saranno smussati e gli spigoli saranno resi curvi così che le fibre non si solleveranno causando bolle d'aria. Ciò può essere fatto con una lama, un raschietto o con la levigatura. Le superfici di sola vetroresina ( come la chiglia o l'insellatura nella foto) saranno pulite con un solvente per i successivi incollaggi.

 

  

L'interno degli angoli come quello di poppa mostrato nella foto dovrebbe essere riempito con strisce  a cuneo di foam o con stucco riempitivo in modo che i bordi delle fibre possano poggiare sulla superficie senza sollevarsi. Lo stucco sarà steso con una paletta o una stecchetta di legno  arrotondata così da rendere la superficie curva (concava) e sufficientemente ampia per essere facilmente levigata.

 

 

3 - laminazione esterna

0  1  2  3  4  5  6

5 - laminazione interna

 

 

Entra nel Forum di