Nautikit - Il catalogo nautico per 

la costruzione, l'allestimento e la manutenzione delle barche

 

forum

  Home    catalogo    barche a vela    cantieri    costruzioni     chi siamo     forum     news     normativa    faq    mappa     

 

 

         

 

  

   

 

    

 

 

 

 

 

  

 

        

Didi 26

 

Racer carrellabile

a deriva mobile

Alte prestazioni a

un costo accessibile

 

veloce ed entusiasmante  in regata, 

pratica e divertente nei weekend

 

costruzione Radius Chine,

legno e resine epossidiche

 

adatta alle capacità di un 

costruttore dilettante o 

una rapida  ed economica 

realizzazione  professionale

 

 

    

     

 

 

 

 

 

Una barca  performante che può essere costruita con relativa facilità da un dilettante o, in tempi rapidi, da un cantiere professionale .

 

Trainabile per raggiungere con facilità i campi di regata o le località di villeggiatura.  Un grande pozzetto per le manovre

e una cabina  spaziosa con interni vivibili.

 

 

 

 

Linee moderne per uno scafo planante

 

 

 

  

 

 

  

L'assemblaggio dello scafo, costruito con il metodo Radius Chine, segue le regole delle costruzione dei modelli di aeroplani. 

con correnti fissati a incastro nelle paratie. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

Il guscio è composto da pannelli piani sulle fiancate e sul fondo, con la zona radiale a raggio costante sviluppata da due serie di strisce sovrapposte.

 

 

 

 

La costruzione della coperta  è semplice. La tuga è doppio spigolo, con il compensato marino fissato sulle paratie con il metodo Stitch & Glue, per una struttura leggera, resistente e facile da costruire. E' comunque possibile realizzare una tuga diversa, con altre forme e altri metodi di costruzione

 

 

In questo Didi 26 in costruzione, 

la tuga è costruita in Stitch & Glue, secondo le specifiche standard del progetto. Mancano ancora le fascettature del nastro di rinforzo

 

In questo Didi 26, con lo scafo 

a uno stadio più avanzato della costruzione, la tuga è realizzata 

in strip planking, con una forma 

più tondeggiante. 

 

 

 

Deriva mobile

La chiglia è una deriva mobile con un bulbo di 400 kg alla fine della lama e sollevata da un paranco manovrato con il  winch 16:1 self tailing sulla tuga. 

 

 

 

 

 

 

In cabina la deriva scorre entro una scassa che ha funzione di parete centrale per il locale della toilette, senza dare alcun fastidio all'abitabilità.

 

 

   

La deriva si costruisce facilmente sagomando dei listelli di mogano

incollati fra loro

Con deriva alzata, il bulbo rimane sotto lo scafo con un pescaggio minimo di 0.50 m; in navigazione, con deriva abbassata, il pescaggio è di 1.70 m. Il bulbo può avere forma di piastra se costruito da sé o di siluro idrodinamico in una costruzione professionale. 

Guarda la costruzione della pinna per la deriva mobile

Le foto mostrano alcuni momenti della lavorazione e una deriva costruita da Phil's Foils

 

 

 Novità :  Chiglia fissa 

 

Nei disegni è stata aggiunta l'opzione della chiglia fissa. La pinna è in alluminio, con il bulbo nella stessa configurazione della versione a deriva mobile.

Stabilità e prestazioni, secondo i calcoli, dovrebbero essere molto simili. Le due opzioni aumentano le possibilità di scelta soprattutto fra chi fa regate

 

 

 

 

 

 Pozzetto

 

Il pozzetto e la zona per le manovre sono lunghi 3 m, un grande spazio per non intralciarsi in regata o per vivere comodi in crociera.

La foto di questo Didi 26 in costruzione dà un'idea delle dimensioni del pozzetto. Questa è la versione con pozzetto lungo, da regata.

Per le attrezzature di coperta (Ronstan, Spinlock, Harken), guarda

questa selezione dal catalogo...

Il timone standard ha testa fissa e attacchi convenzionali sullo specchio di poppa. Lo spoiler non è previsto dal progetto originale, è un 'aggiunta del costruttore.

 

 

 

 

 

 

 

Rig facile e maneggevole

L'albero è  poggiato in coperta , frazionato 

e con tre ordini di crocette ma di facile conduzione per un equipaggio ridotto. 

Le sartie vanno su lande fissate in murata fuoribordo per avere minimo carico su tutta l'attrezzatura, anche con vento forte. 

 

 

 

 

Le vele di prua non sono sovrapponibili e lavorano all'interno dello strallo, ma può

essere messo un drifter leggero all'esterno

di esso.

 

 

Gli spinnaker sono asimmetrici e sistemati su un bompresso retrattile in coperta. Il finale a poppa di questo scorre su un binario curvo, così da avere fuoribordo a prua il miglior angolo per la vela.

 

 

 

 

Guarda questo breve filmato della prima uscita di 

un Didi 26 realizzato nel cantiere TLY di Jesolo

 

Clicca su Play. 

 

   

 

 

Interni per regata o per crociera

In cabina vi è dappertutto un'altezza sufficiente per stare comodamente seduti. Ovviamente, essendo il Didi 26 prevalentemente un racer, la sistemazioni sono adeguate a un equipaggio sportivo.

 

C'è una piccola ma ben organizzata cambusa, con fornello a due fuochi, lavello e ghiacciaia. 

La cassa di deriva fa da paratia longitudinale per un locale che può essere adibito a w.c. e armadio. 

 

A dritta della discesa c'è posto per un comodo e luminoso tavolo da carteggio

 

A prua il tavolino della dinette si abbassa per trasformare le due cuccette singole in un'unica doppia.

 

A poppa sono previste due opzioni, entrambe comprese nei disegni: con cuccette al quarto nella configurazione da regata con pozzetto lungo oppure con una unica cuccetta doppia disposta trasversalmente nella versione da crociera con pozzetto corto

 

 

 

 

 Sulla sinistra è organizzata una razionale cambusa con fornello, lavello e ghiacciaia 

L'immagine  mostra un eccellente grado di finitura della cambusa

il tavolino alzato, forma una spaziosa e luminosa dinette nella cabina di prua

Con il tavolino abbassato si può ottenere un comodo cuccettone doppio
 

il tavolo da carteggio a dritta,  con ampio spazio per quadro elettrico e strumenti

Il locale wc, utile anche per gli indumenti bagnati, è in

una cabina separata

 

La zona sotto il pozzetto

con le cuccette al quarto (versione con il pozzetto lungo)

Un particolare della cuccetta di dritta con un piccolo oblò in pozzetto per dare luce

Le foto mostrano gli interni di una versione modificata del Didi 26, con un largo impiego di falegnameria per gli interni e con un maggior peso a secco. Nella versione standard, il Didi 26 Crociera ha un peso di circa 1000 kg e un dislocamento di 1500 kg. Nella configurazione Regata il peso è  di circa 800 kg. Il motore è un fuoribordo 10hp sullo specchio di poppa o un entrobordo 10hp sail-drive (solo versione con pozzetto lungo)

  

il Didi 26 è stato disegnato per partecipare alle regate della "Australian Level Class 800 Association", classe dedicata alle barche carrellabili di queste dimensioni. In Italia potrebbe essere un ottimo racer per match races, per regate in classe libera, o per un economico ma esaltante monotipo.

 

 

 

 

 

Guarda queste note di costruzione:

Un Didi 26  in costruzione

  

  

 

 

   

Caratteristiche 

Lunghezza fuori tutto

8.00 m Superficie al galleggiamento 9.87 mq

Lunghezza al galleggiamento

7.55 m Superficie bagnata 13.8 mq

Larghezza al baglio massimo

2.47 m Dislocamento / lunghezza 97

Immersione

0.5 / 1.7 m Tasso d'immersione 101 kg / mq

Dislocamento 

1500 kg Coefficiente prismatico 54

Peso a vuoto

1000 kg Momento raddrizzante a 30° 815 kgm*

Zavorra

435 kg Momento raddrizzante a 60° 848 kgm*

motore fuoribordo 

10 hp Momento raddrizzante a 90° 458 kgm*

Superficie velica (Randa + Jib)

31.9 mq Superficie velica / dislocamento 24.6

Randa

20.48 mq Superficie velica / superficie bagnata 2.31

Jib

11.46 mq I 9.08 m

Drifter

15.88 mq J 2.70 m
P 10.50 m
E 3.90 m
* curva di stabilità - grafico
 
 

 

Lista dei Piani di costruzione

 1  Linee d'acqua

 2  Costruzione - pozzetto corto

3 Sistemazione interni - Layout A

 4  Dettagli di costruzione

 5  Disegni 100% timone e chiglia

6 Sezioni

 7  Paratie

 8  Dettagli costruzione deriva mobile

Tavola Offsets

10  Disegni100% chiglia

11  Piano velico 

12 Piano di coperta - pozzetto corto

13  Costruzione scalo

14  Timone

15 Piani tuga

16  Lande strallo

17  Lande sartie

18 Pulpito

19

20 Sistemazione interni - Layout  B

20 Piani coperta - pozzetto lungo

Guida al metodo di costruzione Radius Chine

Sono realizzati con CAD e stampati su carta. Istruzioni e note sono in inglese ma i disegni sono chiari, dettagliati e di facile comprensione.

 

Sono compresi nei piani i disegni su mylar in scala 1:1 delle paratie o, in alternativa, i files CAD per il taglio a controllo numerico delle paratie presso aziende CNC (forniti esclusivamente all'azienda che effettuerà i tagli). Chiedere per maggiori informazioni: info@nautikit.com 

Lista dei Piani di studio

Costruzione - pozzetto corto

Sistemazione interni - Layout A

Dettagli di costruzione (sezione G)

11  Piano velico e manovre

12  Piano di coperta - pozzetto corto

20 Sistemazione interni - Layout B

22 Costruzione - Profilo laterale

23 Piano velico - versione crociera

Lista materiali

Sono riproduzioni su carta normale, sufficienti per avere un'idea completa della costruzione e per fare una prima stima dei costi della barca finita. Il costo dei piani di studio sarà rimborsato con l'acquisto dei piani di costruzione. 

 

Lista dei materiali (legnami e resine) per la costruzione dello scafo...

 

Gli accessori di coperta Nel catalogo puoi trovare gli accessori di coperta per il Didi 26, come indicato nei piani di costruzione. E' possibile una scelta fra soluzioni diverse  ...

 

 

Ordina i piani di costruzione

 

 

 

Didi 26 completo alla boa, navigante, parziale ( scafo e coperta ) o in kit

 

Non hai possibilità di autocostruire il Didi 26 per mancanza di spazio o tempo? Vuoi il Didi 26 finito in cantiere o preferisci un kit di montaggio ? 

Ecco i cantieri che collaborano con NAUTIKIT. Puoi anche rivolgerti a un cantiere o artigiano di tua fiducia (fatte salve eventuali esclusive di zona):

 

 

Via T.Salsa 40, 31030 Carbonera  (TV)

Telefono  393 9926099 - 348 3529994

Fax 0422 445045

 

Salvo Marchese 

 Mastro d'Ascia  

costruzione - ristrutturazione imbarcazioni

falegnameria - carpenteria - resinatura 

Coperte in Teak

Porto Turistico 

Marina di Villa IgeaPalermo

www.spirit-of-freedom.it

salvo.marchese@spirit-of-freedom.it

marchese.salvo@gmail.com

cell. 347 5341894

 

kit (fresa legno)

scafo e coperta

barca completa

 

 

web:  www.tecno-legno-yacht.com  

e-mail:  info@tecno-legno-yacht.com

 

Risparmia sul guscio completo con il "Corso di Costruzione TLY

(chiedi informazioni al cantiere) 

  

 

 

Cantiere TLY  Tecno-Legno-Yacht   (Didi 26 con chiglia fissa e motore entrobordo)

 

 

 Cantiere Marchese   (Didi 26 "Spirit of Freedom" -  restyling by Ugo Mancuso)  

 

 

 

Le altre barche della serie DIDI in Radius Chine per il compensato marino

 

 

 

 

 

 

 

 

Entra nel Forum di

Home    catalogo    sommario barche    costruzioni    chi siamo     forum    newsletter    normativa  faq   mappa    contatti